La performance di un matador può essere protetta dal diritto d’autore?

La vicenda

Il Sig. Laureano, un matador spagnolo, ha richiesto all’Ufficio territoriale di proprietà intellettuale la registrazione come opera dell’ingegno della sua esibizione durante una corrida intitolata «Faena with two ears and a request for the tail of the bull “Curioso” No. 94, weighting 539 kgs, born on February 2010, bull-breeding farm Garcigrande Feria de San Juan of Badajoz, day 22 June 2014». Tuttavia, l’Ufficio competente ha negato la registrazione.


Il primo giudizio di merito

Il Sig. Laureano ha proposto reclamo avverso il provvedimento di rigetto innanzi alla Corte Commerciale di Badajoz. Il giudice di prime cure ha confermato la decisione dell’Ufficio spagnolo di proprietà intellettuale richiamando la giurisprudenza europea Football Association Premier League ove si è escluso che le partite di calcio potessero essere tutelate dal diritto d’autore poiché le regole del gioco precluderebbero ai giocatori uno spazio di arbitrarietà espressiva sufficientemente ampio di dar vita ad un lavoro idoneo a costituire la cd. «creazione intellettuale propria dell’autore».


Il secondo giudizio di merito

Il Sig. Laureano ha appellato la sentenza di primo grado innanzi alla Corte Provinciale di Badajoz. Quest’ultima ha condiviso le statuizioni del precedente giudizio è ha rimarcato altresì le ricadute significative che l’attribuzione della protezione autoriale produrrebbe sul piano pratico. La Corte, ragionando ad absurdum, prefigura lo scenario pernicioso che seguirebbe al riconoscimento del diritto d’autore sull’esibizione del matador: i futuri toreri si troverebbero costretti a dover evitare, oltre alle corna del toro, i movimenti asseritamente originali divenuti oggetto del diritto di esclusiva. Il tutto si tradurrebbe in un consistente aggravio dei compiti del matador dispiegante un effetto dissuadente verso siffatta carriera al punto da «put an end to bullfighting».


La sentenza di legittimità

La questione è infine giunta all’esame della Corte Suprema spagnola (Tribunal Supremo), la quale, con sentenza n. 82 del 16 febbraio 2021, ha confermato i giudizi di merito. Nondimeno, la Corte Suprema spagnola ha aggiunto un ulteriore tassello di matrice europea che deporrebbe verso l’esclusione della performance in oggetto dalla tutela autoriale. Essa ha invocato la giurisprudenza Levola Hengelo, in cui si è stabilito che una creazione intellettuale può essere protetta dal diritto d’autore soltanto se identificabile con sufficiente precisione ed obiettività. Ad avviso della Suprema Corte, i sentimenti che il matador esprime durante i movimenti eseguiti durante la corrida non lascerebbe spazio all’identificazione oggettiva dell’opera dell’ingegno.


L’argomentazione più persuasiva

Tra le motivazioni evocate nei tre gradi di giudizio, quella che si fonda sull’impossibilità del matador di compiere scelte libere e creative appare la più forte. Sebbene alcune delle scelte del torero potrebbero reputarsi creative (alla stregua delle coreografie, espressamente richiamate da parte attrice per suffragare la propria tesi), esse non possono del pari considerarsi libere in considerazione di due fattori limitanti in modo incisivo:
1. i movimenti del toro, dipendenti dall’umore dell’animale;
2. il regolamento della corrida che dettaglia, inter alia, i passi ammessi e vietati (cd. Reglamento de Espectáculos Taurinos).


L’elemento culturale

Al di là dal giudizio etico che si voglia attribuire allo spettacolo tauromachico, la circostanza che esso sia anche una componente culturale talmente radicata nel territorio spagnolo da meritare una codificazione normativa tradottasi nella L. n. 18 del 12 novembre 2013, la quale annovera la corrida nel patrimonio culturale spagnolo, rappresenta un ulteriore elemento ostativo alla legittimazione di forme di appropriazione privata.


Elemento marketing

Sei incerto se la tua opera possa beneficiare della protezione offerta dal diritto d’autore? Richiedi una consulenza per valutare la migliore forma di tutela. 

matador

Comments are closed.